Prevenzione e contrasto del bullismo e cyberbullismo

No al bullismoSecondo l’indagine ISTAT del 2014, più del 50% degli 11-17enni ha subito qualche episodio offensivo, non rispettoso e/o violento da parte di altri ragazzi o ragazze nei 12 mesi precedenti.

Il 19,8% è vittima assidua di una delle “tipiche” azioni di bullismo, cioè le subisce più volte al mese. Per il 9,1% gli atti di prepotenza si ripetono con cadenza settimanale.

Puoi vedere il progetto Mai più un banco vuoto:

Sai cosa fare nel caso tu subisca o sia testimone o sia causa di cyberbullismo?

Puoi seguire nell’ordine i seguenti tre passi:

  1. Rivolgiti ad un adulto di tua fiducia e confidati con lui
  2. Rivolgiti ad un insegnante di tua fiducia. All’interno dell’Istituto Marzotto-Luzzatti vi sono insegnanti preposti ad affrontare questa tematica, ad esempio:
    per la sede IP: proff. Massimo Intelvi, Simone Randon
    per la sede ITE: prof.ssa Glenda Cariolato
    per la sede IT: proff. Cornale Stefania, Luca Battistin, Roberta Peron
    Gli insegnanti precedenti possono essere contattati anche via mail scrivendo a nobullismo@iisvaldagno.it
  3. Rivolgiti alla Polizia Postale https://www.commissariatodips.it/segnalazioni/index.html

Il cyberbullismo è una delle diverse manifestazione di un uso deviato e violento delle tecnologie dell’informazione.

Nel sito del Ministero della Giustizia si può consultare un glossario sull’Abc dei comportamenti devianti online: https://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_2_5_12.page

Ecco perché la Commissione Europea promuove il Safer Internet Day (SID): un evento internazionale che si svolge ogni anno a febbraio. Promuove un uso più sicuro e responsabile della tecnologia online da parte dei bambini e dei giovani di tutto il mondo: https://ec.europa.eu/digital-single-market/en/safer-internet-day-sid

Riportiamo qui alcuni consigli della Polizia Postale per utilizzare in sicurezza smartphone e strumenti tecnologici (https://www.commissariatodips.it/da-sapere/per-i-cittadini-e-i-ragazzi/uso-sicuro-del-telefonino/index.html):

Avete appena acquistato uno strumento che vi aiuterà a migliorare il vostro modo di lavorare, studiare, comunicare, divertirvi. Prima di iniziare ad utilizzarlo, eccovi alcuni
consigli per “equipaggiare” il vostro nuovo pc/tablet/smartphone e utilizzarlo in sicurezza!

  • Installate e tenete aggiornati un buon antivirus e un firewall che proteggano continuamente il vostro pc/tablet/smartphone e chi lo utilizza;
  • fate backup regolari dei dati più importanti;
  • custodite le informazioni personali;
  • prima di inserire i vostri dati personali su internet controllate che siano presenti i segni che indicano la sicurezza della pagina: la scritta https nell’indirizzo e il segno del lucchetto;
  • utilizzate password sicure e tenetele riservate, meglio se lunghe – con almeno otto caratteri, con maiuscole e minuscole, numeri e simboli;
  • non usate la stessa password per siti diversi;
  • non tenete il vostro pc/tablet/smartphone allacciato alla rete quando non lo usate: è consigliato piuttosto disconnetterlo.

Dal bullismo, dal cyberbullismo e dalle altre forme di violenza (online o meno) non basta imparare a difendersi o a reagire, è necessario imparare un modo per comunicare in modo efficace e non violento.

Ecco perché il nostro istituto aderisce a Parole O-stili, un progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole: https://paroleostili.it/


Link utili:

 

I commenti sono chiusi.