Il Marzotto-Luzzatti sempre ai primi posti nell’indagine Eduscopio 2019

Dal 5 novembre è disponibile la nuova edizione del portale Eduscopio (www.eduscopio.it), indagine annuale della Fondazione Agnelli per classificare le scuole superiori che preparano meglio agli studi universitari e al mondo del lavoro. Il portale offre informazioni sulla qualità dei percorsi di istruzione secondaria di II grado di tutta Italia.

Come l’anno scorso (v. news del 21 dicembre 2018), anche nell’edizione di quest’anno l’IIS Marzotto-Luzzatti si attesta ai primi posti come scuola che prepara meglio al mondo del lavoro e all’università (segnaliamo l’articolo di oggi 07/11/2019, su ANSA.it, “Scuola, più lavoro con professionali e tecnici“).

In particolare, come mostrato nei report presentati di seguito, l’Istituto Professionale è al primo posto per quanto riguarda le possibilità di occupazione dopo il diploma, con un indice di occupazione dell’85% mentre l’Istituto Tecnico Tecnologico è al secondo posto, con un indice di 76%. Sempre il Tecnologico si attesta al secondo posto per la preparazione all’università con un indice FGA del 70%, superando tutti gli Istituti Tecnici analoghi della provincia. Anche l’Istituto Tecnico Economico si distingue tra le scuole che preparano meglio all’università risultando il migliore tra gli analoghi istituti delle Valli dell’Agno e del Chiampo.

L’Indice di Occupazione fornisce una misura della capacità formativa della scuola ai fini dell’inserimento lavorativo, calcolata a partire da coloro che hanno manifestato un interesse esclusivo per il mondo del lavoro. Viene cioè considerato come base di calcolo il numero di diplomati che non hanno proseguito con gli studi a livello universitario (non immatricolati) e calcolata la percentuale di coloro tra questi che hanno lavorato per almeno 6 mesi nei due anni successivi al diploma. L’indice FGA permette invece di confrontare le scuole in base alla capacità di preparare per gli studi universitari e viene calcolato in base alla media dei voti conseguiti agli esami universitari (ponderata per i crediti formativi di ciascun esame per tenere conto dei diversi carichi di lavoro ad essi associati) e ai crediti formativi universitari ottenuti, in percentuale sul totale previsto (fonte: Dati e Metodologia sul sito di eduscopio.it).

 


Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi