eTwinning europeo a Valdagno

Grazie all’impegno dei docenti di quattro nazioni diverse, oggi 2 febbraio sono arrivati in città, da diverse direzioni, tre delegazioni di studenti gemellati con le classi 3^B1 e 3^C1 (indirizzi Biologico e Chimico) dell’IIS Marzotto-Luzzatti di Valdagno.

Ragazze e ragazzi tra i 16 e i 17 anni, provenienti da Vannes (Francia), da Bad-Hersfeld (Germania) e da Dzialdowo (Polonia) per una settimana saranno ospiti di ventiquattro famiglie della vallata. Quello che unisce questi ragazzi è il Progetto Aqua….A quoi, supportato dalla Comunità Europea attraverso la piattaforma eTwinning. Esso prevede uno studio comune dell’acqua, delle sue caratteristiche chimico-fisiche, del suo utilizzo a livello domestico ed industriale, del suo ruolo in un’economia circolare, non trascurando anche i pericoli di inquinamento di questa preziosa risorsa.

Il programma della visita dei 24 giovani “ambasciatori” inizierà lunedì in Municipio con un incontro con l’Amministrazione di Valdagno, dove saranno salutati dalle autorità. Seguirà una visita guidata alla Centrale idroelettrica di località Marchesini, con prelievo di campioni d’acqua da analizzare poi negli attrezzatissimi laboratori dell’Istituto Marzotto. Nei giorni successivi i ragazzi potranno visitare il depuratore di Arzignano e poi le bellezze di Venezia, Marostica, Bassano e Vicenza. Alle famiglie italiane spetterà il compito di far sentire i “gemelli” dei loro figli come a casa propria, magari con qualche invitante assaggio di specialità locali.

A maggio e a settembre 2020 i ragazzi italiani si recheranno in Francia e Polonia, per concludere poi l’esperienza in Germania nel 2021. Un altro piccolo passo avanti in direzione di una reale coesione europea, al di là di ogni eventuale pregiudizio.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi